Tradizioni

Tradizioni · 05. dicembre 2017
Si avvicina il Natale in Cilento, periodo di presepi, struffoli e pasticelle, ma anche il lasso di tempo, per me, più brutto dell’anno, soprattutto di quando ero piccolo; difatti proprio in questo periodo, tra dicembre e i primi di gennaio, venivo svegliato da grida strazianti provenienti dai vari “catuoi” (casupole) sparsi nel paese ed in quelli limitrofi: si uccideva il maiale. Lo si fa ancora, forse con tecniche meno truculente e meno invasive per il povero animale. Questi erano i giorni in
Tradizioni · 24. ottobre 2017
La notte di Ognissanti, è la notte più magica dell’anno, il velo che separa il mondo invisibile da quello visibile si alza , secondo la tradizione Celtica i morti avrebbero potuto ritornare nei luoghi che frequentavano mentre erano in vita, e celebrazioni gioiose erano tenute in loro onore. Il sorgere, proprio in questo periodo, delle Pleiadi, le stelle dell'inverno, segna la supremazia della notte sul giorno. E’ più nota come la festa di Halloween, quella del

Tradizioni · 06. maggio 2017
Cominciamo questo viaggio virtuale nel mondo delle "Alici in concia sotto Sale"dicendo subito che il miglior sistema di pesca per ottenere un prodotto di altissima qualità e quello della pesca con la "Menaica"( tipo di rete che seleziona con le sue maglie la pezzatura delle Alici,lasciando libere le più piccole),la Menaica viene
Tradizioni · 04. febbraio 2016
Il culto dei morti è da sempre elemento principale di tutte le culture sacre subalterne popolari e presente in molti aspetti folkloristici tradizioni ancora attuali. Tra le tante tradizioni del Cilento anche la morte con il suo rituale fa parte di quella cultura che non dovrebbe essere dimenticata e che ogni tanto i nostri nonni continuano a raccontarci e anche se ad alcuni potrebbe sembrare macabro , anch’essi fanno parte della nostra storia.

Tradizioni · 05. dicembre 2015
E' ancora vissuta come festa della famiglia e del paese. Due sono i momenti che la caratterizzano: la preparazione di dolci e il fòcaro (ofòquara), falò. E' questo il punto di riferimento della notte tra il 24 e il 25 dicembre in quanto rappresenta un momento di