· 

Brodetto con asparagi selvatici e carciofi

Il Carciofo è una pianta a dimora perenne, questa nel massimo del suo splendore vegetativo può anche superare i 130 cm di altezza. Fa parte della famiglia delle erbacee. I Carciofi si distinguono in varie categorie, con le spine, senza spine,violette, mammarelle, autunnali e primaverili. l'Italia è tra le prime nazioni produttrici di carciofo al mondo ,nella nostra cucina questi la fa da padrone, lo si può utilizzare con antipasti di carne e pesce, sia crudi che cotti ,con i primi piatti lo si può abbinare con tanti tipi di pesce: Ricciola, Scorfano di fondale, Palombo ecc. Non dimentichiamo che va bene ance da solo come piatto unico sia ripieno, fritto, in tempura per aperitivi ecc. Insomma con il carciofo ci si può davvero divertire a cucinarlo ed abbinarlo in mille modi diversi, fino ad arrivare anche al digestivo.


Con il suo estratto la cinarina è molto usato anche in medicina, grazie alle sue molteplici qualità viene impiegato sotto forma di farmaco per varie patologie inerenti il fegato. Il carciofo è un ottima fonte di carboidrati, fibre, potassio, sodio, fosforo e calcio, vitamine B1 e B3. Uno dei piatti più antichi della tradizione del mio territorio è " il Brodetto " . Viene preparato nel seguente modo:

Asparagi selvatici, cipollotti freschi, carciofini di piccola pezzatura, uova, cacio ricotta, olio, sale, poco peperoncino, uno spicchio d'aglio. Si fa rosolare la cipolla con l'aglio, si aggiungono i carciofini ben puliti e tagliati in quattro, si lasciano andare a fuoco basso finche' non saranno cotti al dente, si aggiungono gli asparagi ed il peperoncino, dopo qualche minuti versare qualche mestolo di brodo, battere qualche uovo  e fare una sorta di stracciatella, deve rimanere il giusto brodo come per una zuppa, aggiustare con il sale e cospargere con cacio ricotta. Lo si potrebbe anche mangiare con delle frese inumidite con lo stesso brodetto. "Garantisco che il risultato è ottimo", personalmente quando ho del tempo vado in cerca di asparagi selvatici appositamente per lo scopo.