Pane con le noci

Sono tanti gli alimenti sani, senza additivi, conservanti ma soprattutto senza anticrittogamici  che si possono trovare in Cilento. Poco o quasi per nulla però si parla di un frutto  che,  quasi dappertutto, è presente nel nostro territorio e che viene rivalutato solo ed esclusivamente quando si fa riferimento ai fichi secchi che preferibilmente, o almeno una volta, venivano farciti con questa delizia dal contenuto totalmente salutare: la noce. Perché  la noce protegge il nostro cuore (è uno degli alimenti naturali più ricchi di grassi poli-insaturi che abbassano il livello del colesterolo) e pulisce le nostre arterie (è ricca di arginina, aminoacido che aiuta a prevenire i fenomeni di arteriosclerosi e dilata i vasi sanguigni). Se assunte con regolarità e moderazione, in uso a uno stile di vita corretto, le noci sono degli alleati preziosi nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, veri e propri killer delle Società moderne e industrializzate.

Le noci contengono grandi quantità di grassi insaturi (mono e polinsaturi) che sono i grassi cosiddetti “buoni”. Questi grassi hanno la caratteristica di far abbassare i livelli ematici di colesterolo LDL (quello “cattivo” per intenderci) senza però ridurre il tasso di colesterolo HDL (quello “buono”). Tra i grassi polinsaturi, infatti,  le noci sono ricche di acido alfa-linoleico (ALA), un precursore dell’acido grasso essenziale omega-3;  questa sostanza è presente solo in altri pochi alimenti come alcune varietà di pesce e negli oli di origine vegetale (olio di canapaolio di lino ecc). Gli omega-3  contribuiscono a ridurre i fattori di rischio cardiovascolare, attacchi cardiaci, ictus, diabete, depressione, obesità e cancro.

Le noci, inoltre, contengono una serie di altre sostanze benefiche come steroli vegetali (o fitosteroli), fitoestrogeni e altri fitonutrienti, tutte sostanze che hanno un ruolo fondamentale nella riduzione dei livelli di colesterolo e che contribuiscono, quindi, alla salute cardiaca. E’ stato dimostrato che per avere un calo significativo (anche del 15%) del colesterolo totale e di quello cattivo basta consumare regolarmente tre o quattro noci secche cinque giorni alla settimana.

 

 

Sono ricche di sostanze nutritive e di altre sostanze benefiche

Vitamine: Nelle noci sono presenti diversi tipi di vitamine:  A, E, K, C ,B1, B2, B3 o PP, B5,B6, B9. Grazie alla presenza della vitamina E, che neutralizza i radicali liberi, le noci hanno forti proprietà antiossidanti. Tra le vitamine contenute, l’acido folico (vitamina B9) è una delle più importanti per il nostro organismo soprattutto per le donne in gravidanza.

Fibre: Aiutano a favorire il transito intestinale, a combattere la stitichezza e danno, inoltre, anche un senso di sazietà.

Proteine e Sali minerali: Le noci sono una delle migliori fonti vegetali di proteine ed è il frutto più ricco in assoluto di zinco e rame, sostanze che di solito assumiamo con la carne, proprio per questo rappresentano un alimento insostituibile nell’alimentazione vegetariana. Altri minerali presenti sono: magnesio (minerale importate perché implicato nel controllo e nella regolazione della pressione sanguigna), fosforo e potassio.

Sono amiche delle arterie – Azione antinfiammatoria

Questo frutto è particolarmente ricco di arginina, un aminoacido essenziale contenuto nelle proteine, che rappresenta un potente vasodilatatore. L’arginina è necessaria per produrre ossido nitrico, che aiuta il rilassamento, la dilazione e il flusso sanguigno nelle arterie e negli altri vasi sanguigni mantenendoli flessibili e prevenendo la formazione di coaguli e quindi, l’arteriosclerosi.  Per questa caratteristica le noci possono aiutare a ridurre l’infiammazione delle arterie, sintomo precoce di cardiopatia

Calorie

Le noci hanno un elevato contenuto calorico, circa 662 calorie in 100 grammi. Per questo devono essere assunte in sostituzione di una portata e non in aggiunta ad un pasto normale. Questo vuol dire che consumare noci non fa assolutamente ingrassare se queste ad esempio sostituiscono uno snack o una merenda; l’importante insomma è non mangiare entrambe le cose. Per chi è a dieta o soffre di obesità qualche noce  induce un senso di sazietà e quindi aiuta a tenere sotto controllo la fame.

 

fonte: azienda Ospedaliera Santi Paolo e Carlo - Milano

 

Come Mangiare le Noci

Ci sono diversi modi per assumere questo frutto benefico. Infatti, oltre che a consumarle al naturale come snack, le noci possono essere aggiunte alle insalate o anche allo yogurt. Oppure possono essere l’ingrediente fondamentale per un alimento che quotidianamente ognuno di noi assimila: il pane con le noci.- Ricetta di Piera Savino.


Ingredienti per 2 pagnotte:

  • 300 gr di farina 00  
  • 200 gr di farina integrale
  • 12 gr di lievito di birra
  • 300 ml di acqua
  • 50 ml di olio extravergine di oliva Dop Cilento
  • 150 gr di noci Cilentane
  • 1 cucchiaio raso di sale

 


Tritare grossolanamente le noci, In una ciotola mescolate i 2 tipi di farina, fare un buco al centro e versare il lievito e l’acqua appena intiepidita

Iniziate a lavorare l’impasto facendo assorbire man mano tutta la farina.

Aggiungere ora le noci tritate, il sale e l’olio.

Impastare in maniera energica fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo.

Mettete l’impasto del pane a lievitare in una ciotola coprendo con una pellicola per 2 ore.

Riprendere ora l’impasto, dividerlo in 2 e formare delle pagnotte.

Mettetele su una placca da forno ricoperta di carta forno e fate lievitare il pane ancora per 1 ora.

Con un coltello a lama liscia fate dei tagli trasversali sulla superficie del pane, spennellate con l’olio e infornate in forno già caldo a 200°

Cuocere per circa 30/35 minuti, quindi tagliare a fette il pane con le noci e servire.

condividi


Scrivi commento

Commenti: 0